Expo, Pd Vignola “Facciamo il possibile per salvare il salvabile”

expo2015Il Pd di Vignola è impegnato per cercare di far rientrare Vignola nei progetti per l’Expo

Il Pd di Vignola è già impegnato, a supporto dell’assessore al Turismo dell’Unione Terre di Castelli Costantini, per provare a trovare i fondi necessari a far rientrare Vignola e la sua ciliegia nel percorso turistico alla scoperta delle eccellenze modenesi organizzato in occasione di Expo. “Smeraldi lasci stare le polemiche – dicono dal Pd di Vignola – non perda il suo tempo a puntare il dito e a lamentarsi, ma cerchi di collaborare con noi in modo tale che Vignola non resti tagliata fuori dalle proposte per Expo: perdere questo treno sarebbe una sconfitta per tutta la comunità vignolese e questo è ciò che vogliamo evitare a tutti i costi”. Ecco la nota del Pd di Vignola:

«La settimana scorsa è stata presentata l’iniziativa «Discover Ferrari & Pavarotti land»: un percorso turistico ideato per consentire la scoperta del territorio modenese e delle sue eccellenze a quanti visiteranno il nostro Paese durante l’Expo Milano 2015. Vignola, con la sua ciliegia, non è tra le tappe del tour, che pure toccherà l’Unione Terre di Castelli, fermandosi a Spilamberto, Castelnuovo e Castelvetro. Come Partito democratico siamo sinceramente rammaricati per questa esclusione, che mortifica il lavoro e l’impegno di quanti, in questi ultimi anni, hanno lavorato per ottenere il riconoscimento Igp della ciliegia di Vignola. È assurdo che l’Amministrazione comunale si sia lasciata sfuggire una simile opportunità: il sindaco Smeraldi ne fa una questione di soldi, ma le risorse, coinvolgendo i privati, si sarebbero potute trovare. Ancora più preoccupante appare però quanto riportato dai giornali, ovvero che i sindaci capoarea, compreso Smeraldi, erano stati invitati a tutte le riunioni del progetto, fin dall’estate: perché il primo cittadino di Vignola non ha fatto sentire la sua voce in quelle occasioni? Perché lamentarsi solo ora, quando ormai è troppo tardi? A questo punto diventa fondamentale comprendere quali sono i progetti della maggioranza su questo tema, e come intenda affrontarlo: nonostante tutto, dobbiamo guardare avanti e fare il possibile, nel breve termine, per coinvolgere le parti economiche in gioco, dagli imprenditori alle associazioni di categoria, per poter raddrizzare al meglio l’attuale situazione. Il Partito democratico è già al lavoro per supportare il sindaco di Spilamberto e assessore al Turismo dell’Unione Costantini nel coinvolgimento di quante più realtà locali possibili, con l’obiettivo di trovare i fondi necessari per provare a entrare nel tour. Crediamo che con lo sforzo di tutti sia ancora possibile mettere in campo azioni efficaci per il mese di giugno, ovvero il periodo centrale della raccolta di ciliegie, che rimane il principale obiettivo economico stagionale per un gran numero di agricoltori. Un’idea, solo a titolo di esempio, potrebbe essere quella di organizzare un passaggio del tour durante “Vignola è tempo di ciliegie”. Smeraldi lasci stare le polemiche e non perda il suo tempo a puntare il dito e a lamentarsi, ma cerchi di collaborare con noi in modo tale che Vignola non resti tagliata fuori dalle proposte per Expo: perdere questo treno sarebbe una sconfitta per tutta la comunità vignolese e questo è ciò che vogliamo evitare a tutti i costi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *